• Pietro

Un altro piccolo passo è stato compiuto

Un altro piccolo grande passo è stato fatto per aiutare Jack in questa vita. Da mamma sono in fase di accettazione e sto cercando di prendere confidenza con questa nuova parte di Jack . Sono stati giorni intensi carichi di emozioni , per la prima volta in 11 anni sono dovuta stare “in panchina “, perché con le nuove gestioni causa pandemia solo uno poteva entrare a fare assistenza. Per il suo amore la sua forza fisica la sua resistenza e pazienza e avendo noi anche un altro bimbo da accudire piccolo ha scelto di entrare mio marito. Un gesto nobile , ma in fin dei conti mio marito e Jack sono due anime nobili che si sono trovate , perché per chi conosce la storia mio marito non è il padre biologico di Jack, ma oltre ad amarlo di un bene speciale, si sono proprio trovati , perché è stato Jack a portarmi da lui . Sono due anime pure ,forti e coraggiose e non poteva avere sostegno migliore Jack ,che le sue braccia forti e sicure in questo ricovero . È stata dura perché tutti i ricoveri li abbiamo sempre gestiti insieme , spalleggiandoci a vicenda , fortunatamente la tecnologia ci ha aiutati e siamo sempre stati in videocontatto in ogni momento anche prima che Jack entrasse in sala operatoria . Sono riuscita a parlare con i medici sempre e anche a dare qualche carezza a Jack quando portavo su i cambi . Ora Un nuovo percorso ci attende per portare il nostro Jack a una nutrizione ottimale, facendogli fare meno fatica . … da mamma che da 11 anni ha sempre nutrito il suo bambino non è così semplice , ma sono sicura che giorno dopo giorno vedendo i benefici che la peg gli darà me ne farò una ragione e inizierò a esserle grata ! Un’emozione unica averlo tra le nostre braccia di nuovo insieme ❤️







14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti